Uomini: i 6 tipi di corteggiatore più comuni


A parte qualche rarissima eccezione, si sa che le donne amano essere corteggiate. Così come si sa quanto riesca difficile agli uomini tentare di capire quello che vogliono le donne. Forse è per questo che esistono tanti tipi di corteggiatore, che mettono in atto vere e proprie tecniche di seduzione, spesso bizzarre o discutibili, ma talvolta anche indovinate e apprezzate dall’universo femminile: tutto ovviamente dipende dalla persona che ci si trova rispettivamente di fronte! Il corteggiamento è un biglietto da visita fondamentale e spesso la prima impressione può condizionare la riuscita o il fallimento di un’ipotetica relazione futura.
Ma quali sono i comportamenti maschili più comuni utilizzati per corteggiare? Ecco per voi da Nippy Tips l’elenco dei 6 tipi di corteggiatore più comuni che una donna potrebbe avere l’occasione di incontrare.

1. Il cavaliere


Iniziamo la nostra lista con il più soft degli approcci, il corteggiamento tradizionale, che trova fondamento nell’uomo cavaliere, ideale costruito da secoli di storia passata e proprio per questo considerato un po’ “all’antica”. Il corteggiamento deve iniziare per iniziativa dell’uomo, mentre alla donna spetta un ruolo più passivo, nell’attesa della prima mossa del suo pretendente.
L’uomo cavaliere ha sempre modi gentili, dimostra la sua romanticheria con parole e gesti, senza mai essere invadente e rispettando sempre i tempi e gli spazi della sua amata.
Se anni fa questa tecnica di corteggiamento era consuetudine, al giorno d’oggi molte donne potrebbero preferire un approccio meno rigido e più moderno, probabilmente abituate dal fatto che uomini di questo tipo non è poi così facile trovarne!

 

2. Il sincero

L’uomo sincero ha un’unica prerogativa: mettere in chiaro le sue intenzioni fin da subito. Porre l’onestà alla base del rapporto, e soprattutto fin dall’inizio, sembra essere una tecnica molto efficace di corteggiamento. Se da un lato questa correttezza può essere ammirevole, dall’altro può anche spaventare la donna che si trova di fronte e allontanarla. Certamente dipende dalla coincidenza o meno delle intenzioni reciproche, ma in linea di massima è un atteggiamento molto apprezzato dal mondo femminile.

 

3. Il bugiardo

Sul lato opposto troviamo il bugiardo, tipico esemplare di corteggiatore disposto ad inventarsi qualsiasi tipo di menzogna per attirare l’attenzione e far cadere nella sua “trappola” la malcapitata in questione, ignara di avere a che fare probabilmente con l’esatto opposto di quello che le viene descritto. Ma anche qui si sa, le bugie hanno le gambe corte!

 

4. Il simpatico e il ragazzino

Un’altra categoria di corteggiatori sfrutta tutte le sue carte puntando sulla simpatia e su un corteggiamento giocoso, sfoderando le battute più comiche per cercare di far divertire la propria donna. Se quest’ultima è attratta dal suo pretendente, sicuramente si presterà allo spirito giocoso della conoscenza, ma se così non dovesse essere il rischio più grande del conquistatore simpatico è quello di ricevere in premio solo una bella quanto scomoda amicizia! Per non parlare poi di quello che, per mettere al centro dell’attenzione la sua prediletta, la prende in giro, regredendo goffamente ad uno stato adolescenziale, con l’atteggiamento tipico del ragazzino che indispettisce e sminuisce la persona di cui è innamorato! Per i corteggiatori di questa categoria consigliamo anche di dare un’occhiata al nostro elenco di segnali per capire se siete o meno nella friendzone!

 

5. Il playboy e “l’uomo che non deve chiedere mai”


Rientrano in questo gruppo tutti quegli uomini consapevoli del loro fascino e della loro bellezza esteriore, di cui fanno il loro vanto e la loro arma principale. Sicuramente molte donne sono attratte da questa categoria, cosa che accresce il loro ego e li rende ancor più pieni di sé. Il corteggiamento del playboy, quindi, è principalmente fisico ed è una tecnica di seduzione rapida, che suscita subito una forte alchimia capace di far nascere in breve tempo una relazione. Puntare tutto sulla passione, però, anche se è un’ottima base di partenza, non basta: una volta spento il fuoco iniziale, se non ci sono solidi presupposti, la relazione termina tanto velocemente quanto è iniziata. Ma questo poco importa al playboy: l’unico suo vero interesse è il numero di “incontri” che è riuscito a collezionare nel corso della sua carriera!

 

6. Lo stalker

Soprattutto in seguito alla diffusione dei social network, è andato delineandosi questo nuovo esemplare di corteggiatore maschile: lo stalker. Probabilmente la sua tattica ha l’obiettivo ben preciso di conquistare la donna desiderata prendendola per sfinimento. Ma agli uomini di questa categoria sfugge un passaggio decisivo: tormentare una persona con decine di messaggi al giorno, pieni di complimenti e adulazioni, non li promuove automaticamente alla categoria dei playboy, quanto piuttosto ad una nuova, quella dei disperati!

 

Questi sono alcuni tipi di corteggiatore maschile che una donna potrebbe avere la fortuna (o la sfortuna!) di incontrare. Ma care donne, visto che ci stiamo avviando verso l’estate, vi ricordiamo e consigliamo di conoscere in anticipo i vari tipi da spiaggia con i quali potreste avere a che fare anche nella prossima stagione!

Se avete qualche aneddoto simpatico da raccontarci o conoscete qualche altra tipologia di corteggiatore, fatecelo sapere.
Stay tuned!

Condividi:

3 Comments

  1. Viola 12 aprile 2016
  2. Teresa 12 aprile 2016
  3. Arianna 29 novembre 2016

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php