Come sopravvivere all’esame di maturità

Anche quest’anno l’esame di maturità spaventerà milioni di studenti e se siete fra questi probabilmente sarete già in panico solo all’idea di affrontare questa “terribile”prova.
Niente paura se vi capitano dei vuoti di memoria, o semplicemente se avete studiato poco, potete sempre provare a … copiare.

Sì, esatto. Avete letto bene. Questo non significa che vogliamo incitarvi a imbrogliare durante l’esame, ma sicuramente a tutti può capitare di non ricordare qualcosa o di non saper rispondere ad un quesito, per questo grazie ai seguenti suggerimenti dovreste riuscire a cavarvela in ogni caso.esame_maturità_posizione

1. Posizione
Prima di tutto è utile scegliere con cura dove sedersi e posizionarsi. La postazione dev’essere un punto non molto in vista e preferibilmente vicino a una persona che ha studiato. Può essere una buona idea anche accordarsi con i compagni per una disposizione strategica: per esempio si può pensare di mettere i più secchioni al centro della stanza, accerchiati dai più veloci e scaltri a passare le informazioni e tutto intorno i meno preparati.

2. Bigliettini
I cari vecchi bigliettini sono sempre una delle scelte top per copiare all’esame. Vi basterà stampare dei bigliettini con grandezza di carattere piccolissimi e poi, con un po’ di fantasia, potrete nasconderli un po‘ dappertutto: nella calcolatrice, nel vocabolario, nelle tasche, nella parte interna dell’etichetta dell’acqua, dentro una penna bic trasparente. In tal modo potrete, poi, andare a leggerli in bagno, o anche in aula se siete estremamente abili.

3. Soluzioni condivise
Se i bigliettini miniaturizzati non vi bastano, poreste passare ad un normale e semplice foglio di brutta. Questo lo potete fare però solo con la collaborazione dell’immancabile secchione di turno. Lui o lei dovrà infatti scrivere le soluzioni in un foglio di brutta copia (non di quelli protocollo vidimati che vi consegna la commissione) che poi sarà passato di mano in mano. Fate attenzione però che se le domande non sono tecnico-scientifiche dovrete personalizzare la risposta in modo da non rendere eccessivamente chiaro e palese che avete copiato.

copiare_maturità_smartphone4. Tecnologia
La tecnologia ci mette a disposizione un sacco di gadget elettronici che vi possono aiutare a reperire le informazioni che vi servono, ma sappiate che il vostro alleato migliore è lo smartphone. Vi basterà consegnarne uno di facciata o convicere i professori che l’avete dimenticato (o lasciato volutamente) a casa. Ovviamente sarete ancora più credibili se lo farete credere anche ai vostri compagni. Fatto ciò, potrete abilmente nasconderlo nell’astuccio, nello zaino oppure all’interno di una scatola di succo, come ha fatto lo geniale studente della foto (metodo decisamente ingegnoso).

5. La risposta dal professore
Può sembrare paradossale ma un trucchetto che, ahimè può non funzionare, è quello di tentare di “fregare” il professore chiedendo alcuni chiarimenti in merito ad una domanda specifica e cercare di farlo parlare il più possibile per estorcergli qualunque tipo di informazione vi possa servire. In preda allo sproloquio, succede forse che a volte i professori più loquaci (o forse più clementi) si facciano scappare la risposta mentre cercano di spiegarti la domanda.

Ogni volta che tentate uno di questi approcci per trovare le risposte però dovete sapere che rischiate di essere scoperti. Alcuni insegnanti possono essere in un certo senso più buoni e vedendovi copicchiare, potrebbero anche chiudere un occhio, ma i più severi, che si attengono al regolamento, possono farvi rischiare perfino l’annullamento dell’esame.

copiare_con_testaSe dovesse succedere potreste sperare di salvarvi solamente nel caso in cui voi foste studenti modello. Qualche anno fa, infatti, una commissione d’esame durante una prova scritta ha deciso di mantenere valido il compito di uno studente perchè era sempre stato diligente ed aveva sempre avuto una media alta di voti.

In conclusione il consiglio è: copiare sì ma con testa. Tra l’altro visto che siete ancora in tempo perchè non provare a sopravvivere all’esame di maturità cominciando con l’aprire il libro?

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php