Come evitare le bufale online

Negli ultimi tempi le persone hanno cominciato a considerare Internet come fonte primaria di informazione, ma molti non realizzano che non sempre tutto quello che si trova in rete è affidabile ed è sempre necessario prestare massima attenzione.

L’era delle bufale sul web

flying-donkey

Un detto recita “Le bugie hanno le gambe corte”, ma considerate le esperienze recenti è possibile aggiungere “ma spesso corrono velocemente”. Almeno questo è quanto si può notare sul web, dove le bufale (che possono arrivare ad essere delle vere e proprie truffe) si diffondono rapidamente in modo virale, specialmente attraverso i social networks, tanto che spesso arrivano a contare ben più condivisioni delle successive smentite, o delle informazioni corrette, e sono pressoché impossibili da fermare.
Un esempio molto recente è il caso delle carte regalo da 500 Euro offerte da “Zara” tramite un contest su Facebook; il contest ha riscosso un ampio successo ma è risultato essere del tutto fasullo, non lanciato da Zara e con il solo fine di rubare dati personali o comunque guadagnare soldi sfruttando i banner pubblicitari.

facebook bufala zara

C’è un modo per evitare di cascare in tranelli di questo tipo e capire che ci si trova davanti ad una delle tante sciocchezze online? Come evitare le bufale sul web?

3 fondamentali domande da porsi

In primo luogo davanti ad un post, una notizia o un contenuto in genere è necessario porsi 3 fondamentali domande e riflettere su queste:

  1. QUAL È LA FONTE?
    La prima cosa da fare è leggere l’indirizzo web, il profilo o in genere la fonte dal quale proviene la notizia e rifletterci per un momento.
    Al giorno d ‘oggi ormai è possibile creare in pochi minuti un sito web o un blog (chiunque può farlo) e quindi il fatto che una cosa sia riportata su un sito Web non certifica di per sé che sia vera.
  2. LA FONTE È AFFIDABILE?
    Nel caso in cui sia indicata la fonte, controllate se è affidabile e gode di una certa credibilità o meno. Cercate su internet il nome della fonte, non vi sarà difficile farvi un’idea sulla sua affidabilità.
  3. SARÀ VERO?
    La bufala si diffonde sfruttando le paure sociali del momento: privacy, malattie, complotti, misteri e chi più ne ha più ne metta. Su internet girano milioni di notizie al giorno propinate da qualsiasi sito, ci vuole una scrematura mentale da parte nostra cercando di capire quali sono i fatti potenzialmente veri e quali no.
    Solitamente quando il sito web o l’autore non risultano noti, conviene sempre effettuare delle verifiche, anche relative ai contenuti, sui motori di ricerca prima di diffondere o condividere le notizie, anche se stanno già circolando su Facebook tramite vostri amici (non fidatevi ciecamente degli amici, può essere che molti di loro non abbiano letto questa guida infatti!!!).

Attenzione allo stile di scrittura

Spesso nelle bufale si incontrano molti termini dal tono molto enfatizzante, spesso forzatamente enfatizzante, con lo scopo di suscitare clamore, scalpore e di coinvolgere maggiormente le persone a livello emotivo. Si intendono parole come ad esempio: “incredibile” “scandaloso!” “Nessuno ne parla!”; “Vergogna!”, Espressioni di questo tipo, spesso scritte in grassetto o in maiuscolo o con colori accesi, fungono un po’ da specchietti per le allodole, utili a attirare l’attenzione dell’utente e portarlo a condividere la notizia.
Quindi prestate attenzione! Non fate il loro gioco e non cadete in questo tipo di tranelli!

Siate meno creduloni, non aiutate le bufale a diffondersi!

come evitare le bufale online

Non siate pigri!!
Prima di cliccare sul tasto condividi o parlare con amici e conoscenti di un qualcosa che avete letto online, dandolo per vero, rifletteteci e non siate creduloni, cercate sul motore di ricerca (o come dice un amico, non ragionate come muli da soma). È vero che verificare l’attendibilità di una notizia può richiedere qualche minuto (e magari siamo sempre un po’ tutti di corsa), ma davvero volete fare il gioco di chi per mania di protagonismo, interessse o per motivi di lucro confeziona ad arte bufale facendo leva sul poco senso critico della gente?
Condividete le notizie solo se siete certi non sia una bufala e vedrete che le bufale sul web si ridurrano!!!

Allora, tutti pronti a smascherara le bufale? Condividiamo le nostre esperienze in merito qui sotto, così da aiutarci a vicenda in questa interessante battaglia.

Condividi:

3 Comments

  1. Gianluca 13 febbraio 2015
    • Nippy Tips 13 febbraio 2015
  2. Marika 13 febbraio 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php